Monday, July 20, 2015

YAMAHA MT-07 DIRTIEST SONS "USA" "Race" "France"



Quasi scontato che oltre ai FASTER SONS, una ulteriore "nidiata"venga generata  dalle serie MT di YAMAHA, e cioè le versioni da Off -Road, denominate ovviamente DIRTIEST SONS.
Questi primi figli "più sporchi", prendono origine dalla bicilindrica MT-07ed hanno chiaramente nel mirino la DUCATI SCRAMBLER.
YAMAHA vuole contendere il mercato alla realizzazione Italiana con armi ben affilate, proponendo una moto assolutamente ottima sul piano tecnico e con una gamma di personalizzazioni praticamente infinita.
Le prime tre proposte si diversificano principalmente sul piano delle colorazioni e delle grafiche, proponendo una versione gialla richiamante le decorazioni tipiche della YAMAHA USA, una con i classici colori da corsa bianco e rosso ed una che riprende la livrea delle YAMAHA dell'importatore Francese negli anni 70 e 80.
Ma , in concomitanza del lancio, con il catalogo accessori, tra scarichi,selle,pneumatici, protezioni, etc. etc.sarà possibile avere da subito la propria DIRTIEST SON praticamente su misura .

OBIBOI.

Thursday, July 16, 2015

YAMAHA MT-09 FASTER SON "Sarron"

Ed ecco che galvanizzate dalle ottime prospettive di vendita, le varie emanazioni nazionali di YAMAHA, si fanno avanti per avere il miglior prodotto per i rispettivi mercati.
La Francia per prima, da sempre orgogliosa delle sue glorie , pare chieda già una versione della MT-09 FASTER SON che porti la mitica livrea SONAUTO del grande Christian Sarron.


OBIBOI.

Tuesday, July 14, 2015

YAMAHA MT-09 FASTER SONS "Kenny" "Ago" "Vale"



Tre proposte alquanto interessanti pronte ad entrare a far parte del programma di moto speciali YAMAHA denominato FASTER SONS.
In pratica versioni "più veloci" di modelli di grande serie, ottenuti per mezzo di Kit completi o particolari specifici, atti a rendere moto moderne ed affidabili in "pezzi" che facciano battere il cuore agli appassionati.
I tre modelli in questione, derivano dalla naked MT-09, ma dopo la cura ,questi "figlioli" si differenziano talmente dal modello di serie da essere quasi irriconoscibile.
Eppure tutte le parti sia estetiche che tecniche dovrebbero essere praticamente plug-in e i livelli di diversificazione i più disparati a seconda dei gusti e delle esigenze del committente.
Si possono scegliere i cerchi ruota, gli scarichi, la strumentazione , le parti della carrozzeria etc.etc.
I modelli mostrati sono un omaggio a tre dei più grandi campioni che hanno vinto dei titoli per YAMAHA e cioè Kenny Roberts, Valentino Rossi e Giacomo Agostini i cui colori di gara ammantano le sovrastrutture di queste MT-09 speciali.
Ma anche a livello di cromatismi e finiture le varianti potranno essere innumerevoli.

OBIBOI.

Wednesday, July 08, 2015

YAMAHA XV 950 KR "Yard Built"

Una estremizzazione in chiave sportiva della XV 950 YAMAHA, nell'ambito del programma "Yard Built", che potrebbe diventare realtà nell'anno del sessantesimo anniversario dell'attività di YAMAHA Motor.
Per l'occasione la sigla della moto perde le lettere RR, in favore di KR, le iniziali di Kenny Roberts, grande icona  sportiva di YAMAHA negli anni 70 e 80 a cui questa realizzazione rende omaggio.
La moto esteticamente viene interpretata come una moto da competizione della Casa di trent'anni fa, e ammantata della mitica livrea gialla a scacchi neri del YAMAHA International Team  ( o YAMAHA USA), capitanato da Kel Carruthers, che rese leggendario il "Marziano" Roberts.
A livello tecnico, la moto viene parecchio rialzata posteriormente e subisce altre piccole modifiche a parte il manubrio basso, un nuovo scarico e il riposizionamento delle pedane.
Naturalmente "Yard Built", è un eufemismo , visto che per la costruzione di questa moto, si dovranno impegnare specialisti sopraffini e strutture al top.
Indubbiamente una variante affascinante che opportunamente affinata e studiata potrebbe anche portare alla commercializzazione di un kit di trasformazione da parte di YAMAHA.

OBIBOI.

Monday, July 06, 2015

UM "FAST R 300" CONCEPT

la UM ( United Motors), è una Casa motociclistica Americana con base a Miami.
Svolge questa attività dai primi anni 2000 e comincia ad essere un Marchio conosciuto in parecchi mercati emergenti come l'America Centrale e del Sud, alcuni paesi Asiatici e recentemente in India.
Si distingue per un'immagine giovane e dinamica, con attenzione al design e una evidente intenzione di "elevare" la percezione del proprio Marchio come di prodotti di qualità elevata.
La sua gamma attualmente comprende svariati modelli, principalmente di cilindrata dai 125 cc. ai 180 cc., ma è ormai evidente che anche nei suddetti Paesi, l'incremento di cilindrata fino a 250/300cc. da parte di numerosi Costruttori sia uno step obbligato.
UM per sondare le preferenze del pubblico, potrebbe presentare presto un concept di una moto sportiva di livello "Premium", da 300 cc. che presenti tutte le caratteristiche di sportività, esclusività, prestazioni e sicurezza di una motocicletta Europea o Giapponese di alta gamma.
Dovrebbe essere il biglietto da visita delle intenzioni della Casa di voler mettere in cantiere una "famiglia" di motociclette di livello superiore e presentarsi come candidata autorevole per questa "fetta" di mercato che sembra quella più appetibile per il suo futuro.
La moto si presenta in effetti senza complessi d'inferiorità rispetto ai canoni  occidentali di stile e dotazione tecnica ( anche perchè pensata e sviluppata in Italia), e sembra già praticamente pronta per le vetrine delle concessionarie.
La Casa annuncia prestazioni superiori alla concorrenza  e la sicurezza di avere la miglior moto della categoria sotto tutti i punti di vista.
A questa FAST-R, seguiranno probabilmente una naked sportiva ed una supermotard  sulla stessa base telaio/motore.
Auguriamo a UM tutta la fortuna possibile per un grande successo.

OBIBOI.

Monday, June 29, 2015

BENELLI BN 251 "KAFE' FIGHTER"

Anche la "piccolina" di Casa BENELLI non brilla certo per attrattiva estetica e francamente anche se si dovesse dimostrare una motociclettina con ottime caratteristiche, definirla anonima sarebbe già un complimento.
La pepata versione KAFE' FIGHTER, potrebbe porre rimedio a questa pecca, con un aspetto grintoso e sportiveggiante che amalgama stilemi da Cafè Racer e da naked estrema.
Investimenti ridotti ma cambiamento di carattere quasi rivoluzionario, ed appeal centuplicato!

OBIBOI.

BENELLI BN 302 "KAFE' FIGHTER"

La sorella "piccola" della KAFE' FIGHTER 600, basata sulla BN 302 in commercio, se ne differenzia per l'impatto estetico decisamente più coinvolgente e che ricorda da vicino la 600, per la gioia dei giovani appassionati.
Motocicletta pensata per i mercati emergenti per questo genere di veicoli, di piccola cilindrata ma di classe Premium, come il Sud America e l'India, ma che potrebbe avere buoni riscontri anche in Europa , con l'operazione annunciata da molte Case di "downsizing" per molti modelli.


OBIBOI.

Thursday, June 25, 2015

BENELLI BN 600 "KAFE' FIGHTER"

Che dire di BENELLI?
Da qualche anno di proprietà del Gruppo Cinese Q.J., non riesce proprio ad emergere dall'oscuro anonimato, nonostante periodicamente si senta parlare di rilancio, di nuovi modelli etc. etc.
Per la verità di modelli nuovi negli ultimi anni ne sono stati proposti anche se con ritardi nella messa in commercio talmente lunghi da essere ormai colpevolmente fuori da ogni richiesta di mercato per quei tipi di moto.
Ma ad essere onesti anche se fossero stati a listino qualche anno fa, quasi tutti i modelli in gamma ( escluse le TNT ereditate dalla precedente gestione), risultano talmente poco attraenti che nonostante il prezzo basso, probabilmente non avrebbero ottenuto risultati significativi.
La causa?
Purtroppo sempre la stessa, scarsissima attrattiva estetica ,come a dire zero emozioni, che per una motocicletta è assolutamente il difetto peggiore.
Francamente ad esempio la BN 600 R, ad essere magnanimi, a livello di design è meno che mediocre e questo nonostante un telaio moderno ed un motore quattro cilindri (pur se di non ultimissima generazione), non la fa prendere in considerazione come possibile acquisto.
La soluzione?
Motociclette di carattere, che siano al passo con le tendenze, che presentino un'appeal che faccia passare in secondo piano quel non so che di "cheap" che la parentela Cinese purtroppo fa affiorare.
Ad esempio una naked sportiva che coniughi i "geni" di Cafè Racer e Streetfighter, anche un pochino sfacciata forse, ma con carattere da vendere  e che si noti per questo.
Una moto come questa BN 600 KF, non farà  forse numeri di vendita stratosferici, ma sarebbe un segnale forte e chiaro di una vitalità e di un voler essere protagonisti ,che se seguito da una gamma giustamente rinnovata potrebbe finalmente portare BENELLI  al successo.
Certo, ci vuole un designer capace e soprattutto che ...lo si ascolti!


OBIBOI.